Follow by Email

venerdì 8 gennaio 2016

Appunti di Viaggio

Questo progetto mi è particolarmente caro, perchè nasce da un mio sogno: quello di viaggiare sulle rotte degli esploratori del passato, che percorrevano impervie strade sulle montagne e nelle valli più nascoste per portare indietro preziosi reperti come semi di piante sconosciute all'epoca. 
Mi ha affascinato sopratutto la storia che di recente ho letto nel bellissimo libro "La strada fra le Montagne" di Elizabeth Mcgregor. Questo libro racconta, in parallelo con una storia contemporanea, il viaggio di Ernest Wilson, esploratore inglese che viaggiò, in diverse epoche della sua vita, per oltre 50.000 km, attraverso la Cina e il Giappone, per trovare i semi di piante meravigliose.
Straordinariamente affascinata da questo racconto, nella mia testa ha preso forma questo progetto, che già c'era, incompiuto in attesa di essere realizzato.
Per prima cosa, come per i miei lavori, ho usato solamente le mie mani e del materiale reperibile per tutti. Non uso strumenti moderni per facilitare i miei lavori, quando posso, nemmeno la lavatrice, perchè voglio sporcarmi le mani e lasciare fluire nell'oggetto creato l'energia e l'essenza della mia creazione.
In secondo luogo,ho lasciato che la mia fantasia fluisse libera e non mi sono lasciata imprigionare da definizioni, standard, mode e possibilità di vendita degli oggetti creati. 
Il risultato è la linea Appunti di Viaggio che vedete ritratta nelle foto seguenti






Il progetto è stato poi pubblicato nel numero di Gennaio/Febbraio 2016 di Country Chic con i tutorial per eseguire i lavori.

Per il servizio fotografico mi sono stati forniti come props i bellissimi bijoux di Dimmidisibijoux di Carmen D'Andrea, in forma di corona, che arricchiscono e illuminano i tessuti utilizzati e richiamano le grafiche stampate sugli oggetti.




Ho utilizzato dei tessuti di canapa fatti a telaio, a mano, trovati nei mercatini delle pulci.
Successivamente questi tessuti sono stati tinti a mano con i colori per tessuti della Dylon nelle sfumature da me desiderate: Dark brown, Jeans blue, Rosewood red e French lavender,  e che mi sono state involontariamente suggerite dal dono di una amica: dei vecchi fili da ricamo avanzati in una merceria che stava per chiudere l'attività.


Dopo aver tinto vari pezzi di tessuto, cercando di calcolare quanto me ne servisse per ogni colore, ho utilizzato il metodo di trasferimento immagine su tessuto, con le immagini che ho scelto sul web e col detergente multiuso all'olio essenziale di arancio,  AlmaWin di NaturaPiù.
A seguito riporto alcune immagini che potete scaricare per utilizzarle. Mi raccomando, se avete una stampante a getto d'inchiostro, fate fare delle fotocopie con la stampa laser, altrimenti non potrete trasferire l'immagine.










Alla fine io ho deciso di fotocopiare tutte le immagini in bianco e nero, ma funziona bene anche col colore.

Dopo aver stampato le immagini ho assemblato il tutto lasciando libero sfogo alla mia fantasia. Cuscini, una coperta e una vecchia valigia ridipinta e foderata, sono gli oggetti che compongono questa linea.







La mia presunzione è di passare ad un livello di lavoro che sia più artistico che creativo.
Un percorso che voglio intraprendere, iniziato già dall'anno scorso e che,  anche se non comporta le stesse difficoltà di quello di Wilson, non è comunque facile ed è la mia personale Strada fra le montagne.






Nessun commento:

Posta un commento