Follow by Email

martedì 16 giugno 2015

La valigia dei ricordi


Pensando da tempo a dei cambiamenti nella mia vita lavorativa...ma non sapendo esattamente in che direzione muovermi, perchè le idee sono tante e i sogni grandi..e meno male che ci sono i sogni: Se puoi sognarlo puoi farlo! 
Credo fermamente in questa afferazione, ma la vita è piena di impegni, alcuni si possono lasciare perdere e altri invece sono impossibili da evitare.
Le crisi personali e non, hanno lo scopo, non di farti soffrire, ma di dirti che è il momento di voltare pagina, iniziare una nuova avventura.
Il futuro, per me, inizia dai ricordi....
Si, i ricordi di ciò che eravamo e che abbiamo dimenticato, di ciò che desideravamo e abbiamo sostituito con altri desideri, di ciò che abbiamo sbagliato e che dobbiamo perdonarci.
Potrei dire che la mia vita è parecchio complicata...si, lo è, ma la sto vivendo appieno, con tutto quello che comporta, anche, a volte, una infinita stanchezza, uno scoramento...ma poi, improvvisamente esce il sole che illumina il paesaggio al di la dei tuoi limiti.
E il sole e le nuvole nella vita di tutti si susseguono continuamente, per questo i ricordi sono importanti, per gli insegnamenti che ne puoi trarre.
I tuoi ricordi, i ricordi di quando eri piccina e che ti sono stati raccontati, i ricordi di chi è vissuto prima di te e che in qualche modo ha gettato i semi della vicenda della tua vita...
La creatività, l'arte e l'immaginazione sono le mie armi in questo cammino. Mi distraggono, mi innalzano, mi salvano e mi consolano.



Ognuno ha un dono ed ha il dovere di condividerlo per incoraggiare gli altri a fare altrettanto. Se nella mia vita io sarò riuscita ad invogliare qualcuno ad usare il proprio dono, ecco, forse avrò raggiunto il mio scopo, o almeno uno degli scopi della mia vita.

Ed è per questo, e solo per questo, che di recente ho iniziato a condividere non solo i miei lavori, ma anche a guidarvi, passo passo a fare altrettanto.
Vorrei che qualcuno, lavorando con le proprie mani, si divertisse, che si consolasse, che si sentisse utile, che si realizzasse.
Io devo andare avanti, fare qualcosa di più o di diverso. Non per ambizione ma per una necessità che sento dentro e che non posso più ignorare. 
Forse quello che farò sarà solo una piccola cosa per voi, ma l'importante che sia grande per me.
Non importa il tempo che ci è voluto per arrivare fino a qui o che ci vorrà per andare oltre. Probabilmente era solo il tempo che serviva.
Non facciamoci ingannare dall'esteriorità, dall'ambizione. Cerchiamo di essere semplicemente noi stessi.

Ho lavorato a questa valigia, vecchia e rotta.
Sentivo che volevo una valigia vecchia e rotta.
 Sentivo che ci volevo lavorare.
Simbolicamente rappresenta il mio viaggio interiore, i miei ricordi più intimi.
Questa valigia sono io, mi sono fatta come volevo essere.

Buon futuro a tutti voi 

Nessun commento:

Posta un commento