Follow by Email

venerdì 27 dicembre 2013

NATALE A CASA DI STANI - CHRISTMAS AT STANI'S -

Ricordo la prima volta che vidi la casa di Stani: avevo ricevuto una telefonata da una signora che aveva visto la mia tovaglia con le ruches sul numero di Natale dell'anno scorso di "Tende e Stoffe Country Chic".
Mi disse che era intenzionata ad acquistare la tovaglia e mi disse anche che avrebbe avuto piacere che andassi a casa sua.
Non ricordo cosa mi aspettassi, sicuramente una bella casa, ben tenuta e ben arredata. Ma ciò che vidi mi tolse il respiro.
Stani ha un dono: ogni cosa che mette nella sua casa è abbinata, decorata, colorata, rivestita, studiata e curata nei minimi dettagli.
Il suo buon gusto è insuperabile. Non c'è, credetemi, una sola cosa fuori contesto, stonata, sciatta, lasciata al caso. 
Eppure, allo stesso tempo non si ha la sensazione di troppa perfezione, di fare attenzione a quello che si tocca o a dove si mettono i piedi. 
La casa di Stani è accogliente, intima e calorosa.
Stani ha un grande, grandissimo dono. E mi diventava chiaro man mano che mi mostrava ogni angolo della sua casa e mi raccontava la storia di ogni mobile, di ogni oggetto, salvato dall'oblio in un mercatino delle pulci, acquistato durante un viaggio, rivisitato per acquistare quello stile cozy che tanto va ora di moda, ma che non tutti riescono a ricreare.
Era tarda primavera e il gelsomino in giardino, una enorme pianta arrampicata sulla facciata della villa, era in fiore. Il sole entrava attraverso le tende ricamate nelle camere bianche e si riversava attraverso i vetri del suo giardino d'inverno.
Dappertutto i cuscini, da lei ricamati, davano un senso di cura, di amore, di perfezione.
Credo che vi mostrerò un'altra volta le foto della casa di Stani d'estate. Foto che troverebbero la degna collocazione sulle pagine di una di quelle riviste che lei ama tanto e che acquista sempre.
Ma io sono tornata a casa sua d'inverno, poco prima di Natale. La tavola era apparecchiata con la mia tovaglia di juta con le ruches - anzi con una ruche, Stani volle che fosse tolta la ruche a quadretti vichy rossi- L'ingresso di casa sembrava la scena di un film. Sul fornello, nella meravigliosa cucina, bolliva dell'acqua aromatizzata alle spezie, spandendo tutto intorno un meraviglioso profumo di festa.
Il giardino, bianco e ghiacciato, sembrava un gioiello.
E tanto, tanto ancora ci sarebbe da dire...
Ma lascerò che parlino le fotografie. 
Perchè la casa di Stani è magica.
E deve essere mostrata.

per il tutorial della tovaglia vedi il post: la tovaglia con le ruches



















metti sul fuoco un pentolino d'acqua con una scorza d'arancia, della noce moscata, chiodi di garofano e cannella. Fai bollire il tutto, tenendo curato il livello dell'acqua nel pentolino. Un profumo di Natale si spanderà nella tua cucina e nella tua casa.







4 commenti:

  1. veramente bella questa casa e la tovaglia che mi piace particolarmente...Brava Marcy

    RispondiElimina
  2. Quelle magnifique maison tout est absolument parfait ! La nappe avec les volants est également superbe.
    xoxo

    RispondiElimina
  3. Grazie Marzia! Che piacere il tuo commento! Bacio

    RispondiElimina