Follow by Email

venerdì 31 agosto 2012

Hearts on towels

Il lavoro è semplice. Come sempre conta il colpo d'occhio, l'idea e la confezione.
Mettere dei cuori di lino su degli asciugamani, scegliere attentamente i colori, non  aggiungere altro.
Fare un sacco di lino per riporli o per regalarli. Qui aggiungere, creare il contrasto, metterci delle pieghe e un cuore imbottito.



Il contrasto, l'eleganza da un niente.

La casa semplice

Mai come in questo momento c'è bisogno di tornare alla semplicità. 
La semplicità è anche costruire qualcosa senza spendere niente, o con la minima spesa. In fondo lo shabby chic - questa definizione così sfruttata! - dovrebbe rappresentare la bellezza e la dignità di un vintage riciclato, di un lavoro fatto a mano usando gli avanzi di tessuto. Dovrebbe rappresentare la bellezza semplice di quelle vecchie case di campagna, arredate con buon gusto ma pochi soldi, il cui arredamento, consumato dal tempo, acquista ancora e ancora una bellezza data dal vissuto.
Così io non amo lo "shabby chic" di lusso, una contraddizione in termini, quello sfarzoso ed elegante.
Ma amo l'eleganza di uno sfarzo povero.
Io quando lavoro, lavoro a costo -quasi- zero. 
Non uso orribili kit.
Invento.
Per inventare parto dai materiali che ho o che trovo.
I più poveri, abbandonati e dimenticati nelle ceste degli articoli in offerta...
Perché so che essi posseggono la bellezza della loro unicità, del non essere di moda.
Non amo le definizioni.
Quello che faccio è mio.
Come questi cuscini....ne ho visti moltissimi sulle riviste, ma mi mancava la materia prima, non sapevo dove trovare i sacchi della farina, del caffè o altro, da trasformare.
Così li ho scritti io.


E, come sempre, quando faccio una cosa io, mi sono divertita molto di più.

lunedì 20 agosto 2012

TURCHESE

Ho tanta voglia di Turchese, pian piano si sta insinuando nella mia mente, nella mia casa, nelle mie ricerche, nelle foto che mi colpiscono sulle riviste.
Ma non è una scelta così nuova! Avevo già i miei tavolini turchesi, la mia cassettierina cinese, che da un anno ha una prima mano di bianco ed aspetta la seconda mano di turchese ed altre sfumature di azzurro.




Nel tragitto che faccio a piedi ogni giorno, quando sono in vacanza e devo andare in spiaggia, ho trovato delle meravigliose piastrelle turchesi, le ho fotografate e portate a casa ed ora sono appoggiate al mobiletto-che-diventerà-turchese!