Follow by Email

domenica 25 marzo 2012

Works in progress






La domenica mattina inizia dolcemente, siccome non è necessario che io mi alzi presto ed ad una determinata ora, quasi sempre mi sveglio ancora prima del solito piena di aspettative sulla giornata. Si, perchè la domenica è la giornata dove tutto è possibile e mi concedo di fare quello che voglio. Stamattina alle 6.30 ero sveglia a stilare nella mia testa la lista delle cose che avrei potuto fare, le possibilità infinite che mi si aprivano davanti, aggiunte ai doveri quotidiani e alle cose "magari se avanzasse tempo". Vorrei dilatare la domenica all'infinito, per fare tutte le cose che durante la settimana non posso fare. Ma ho imparato che la mia lista non deve essere troppo lunga se no mi riuscirà impossibile eliminare tutte le voci. Ecco che mi viene in mente: progettare un lavoro che non sia su commissione ma solo per il piacere di farlo, finire il micro pulloverino ai ferri iniziato in agosto per la mia nipotina olandese che tra poco sarà in Italia, preparare un buon pranzo, stare a letto a leggere con le mie figlie raggomitolate accanto, un libro ciascuno, curare le mie piante e i miei fiori, uscire a fare una passeggiata in questa meravigliosa aria primaverile, provare a rimettermi i pattini ai piedi e fare Como-Cernobbio, su di una strada che costeggia il lago, per me la più bella al mondo, mettermi lo smalto alle unghie, montare il cavalletto da pittore in terrazzo e dipingere al sole, fare una passeggiata in un bosco per vedere se ci sono le violette e i muscari, disegnare tutte le idee che ho a casaccio in testa per dare loro forma e consistenza, progettare la tavola per il battesimo della mia nipotina olandese, che sarà a Pasqua a casa mia, FARE una, due, tre tovaglie per il battesimo, rovistare tra tutti i vecchi tessuti ricamati e cifrati che ho trovato nei mercatini dell'usato per decidere quali trasformare e in cosa trasformarli. Ecco questa è la cosa che mi fa saltare fuori dal letto e scendere in laboratorio! Oggi la mia domenica inizierà da qui.

Nessun commento:

Posta un commento