Follow by Email

lunedì 19 marzo 2012

La semplicità



Ho conosciuto il coraggio della semplicità in alcune persone che hanno fatto parte della mia vita. Mia nonna più di tutte, abitava in campagna e per tutta la vita ha coltivato i suoi amatissimi fiori, insieme alle verdure dell'orto, andava in montagna a raccogliere il fieno per gli animali. Aveva solo quello di cui aveva bisogno. Non una tazza, un vestito, una fotografia appesa al muro in più di quello che avesse bisogno. Era forte e dritta, faceva la polenta nel paiolo, sul camino, instancabile nel rigirare. E' rimasta vedova a 25 anni, con due bambine piccole. Mi piace pensare che coltivasse i fiori in un mastello, in una vecchia tazzina, come ho fatto io, ma probabilmente non è stato così. Sto cercando di essere semplice anch'io, ma non è per niente facile!
Aveva due oggetti che adorava: una fotografia di mia madre ed un cestino intrecciato da suo marito. Erano preziosi. Ed ora ce li ho io e mi ricordano sempre ciò che ha davvero valore.

8 commenti:

  1. ♥ mamma che emozione... quante riflessioni...
    Grazie (anche di questo)

    Diana

    RispondiElimina
  2. Cara Marcella.
    Un post bello come questo è raro trovarlo. L'ho davvero apprezzato tantissimo.

    Fra

    RispondiElimina
  3. povera nonna...vedova a 25 anni..povera donna. che coraggiosa deve essere stata, che forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era forte e fragile insieme, era sola e non chiedeva mai niente a nessuno, era molto umile, l'ho amata tantissimo e mi ha insegnato tantissime cose. Solo con il suo esempio.

      Elimina
  4. Emozionante leggere, vedere le foto e i lavori. Complimenti davvero. Ivana

    RispondiElimina